Dimensione minima piscina per nuotare e altre info utili

6 Dicembre 2021

dimensione minima della piscina per nuotare

Ci sono tanti tipi diversi di piscina: cambiano forme, dimensione, altezza del fondale, accessori usati e via dicendo. L’ideale per praticare nuoto nella tranquillità della propria casa è una piscina a forma rettangolare, molto stretta, così da avere una sorta di lungo corridoio d’acqua dove, appunto, i nuotatori possono fare le loro “vasche”.

Avere una piscina in casa è stupendo perché possiamo passarci magnifici momenti di divertimento e relax da soli e in compagnia di amici e parenti.

Ma una piscina è fondamentale anche per stare in forma. In Italia il nuoto è uno degli sport più praticati dalle persone, sia professionisti che amatori. Il nuoto, infatti, è definito uno sport completo: nuotando vengono messi in azione tutti i muscoli e così tutto il corpo viene allenato e rinforzato in un’unica attività. È per questo motivo che il nuoto è così apprezzato.

Purtroppo, però, spesso gli stabilimenti di piscine dove solitamente si va a nuotare sono affollati e così colmi di persone che per fare una nuotata bisogna aspettare troppo tempo. Se si ama lo sport e si vuole stare in forma, allora un’ottima soluzione è quella di installare nella propria casa una piscina personale.

Se si ha un terrazzo, un giardino o uno spazio interno, allora una piscina domestica è l’ideale per divertirsi, godersi momenti di relax e allenarsi senza attese, ostacoli o altri simili problemi.

Dimensione minima piscina per nuotare

Ci sono tanti tipi diversi di piscina: cambiano forme, dimensione, altezza del fondale, accessori usati e via dicendo. L’ideale per praticare nuoto nella tranquillità della propria casa è una piscina a forma rettangolare, molto stretta, così da avere una sorta di lungo corridoio d’acqua dove, appunto, i nuotatori possono fare le loro “vasche”.

Alcune delle dimensioni minime più usate per questo particolare tipo di piscina sono 2:

  • 9 x 3 metri, che ha una superficie di 27 metri quadrati;
  • 12 x 3,5 metri, che ha una superficie 42 metri quadrati.

La dimensione minima della piscina per nuotare è la prima: con una vasca di 9 x 3 metri avrete una lunghezza sufficiente per fare delle “vasche” e una larghezza tale da non dovervi preoccupare di eventuali contatti con i bordi della piscina.

Installando una piscina rettangolare nella vostra casa potrete tenervi in forma praticando tutti gli stili di nuoto che preferite, dal classico stile libero, al dorso fino al delfino. Inoltre, se volete nuotare in modo più intenso e performativo, allora una piscina a nuoto controcorrente è l’ideale.

Dimensione minima piscina per nuotare controcorrente

Una piscina a nuoto controcorrente funziona grazie a delle bocchette che prendono l’acqua dalla vasca e poi la reimmettono generando delle onde di cui voi potrete scegliere l’intensità, andandone a modificare i livelli di pressione e di velocità.

La dimensione minima per una piscina di questo tipo è di almeno 9 metri quadrati; nello specifico, si consiglia una vasca larga almeno 2 metri e lunga 4,5 metri. Queste sono le dimensioni minime per poter praticare nuoto controcorrente sul posto. Se, invece, volete poter nuotare in modo più professionistico, allora dovrete installare una vasca con dimensioni più simili a quelle riportate per quanto riguarda la vasca rettangolare a corridoio.

Praticando nuoto controcorrente i vostri miglioramenti saranno netti visti i suoi alti benefici salutari.

Oltre a una muscolatura più tonica, i principali effetti positivi sulla vostra salute sono:

  • Miglioramento della circolazione del sangue;
  • Miglioramento della respirazione;
  • Miglioramento della circolazione linfatica;
  • Eliminazione dello stress quotidiano.
Condividi