Piscine fuori terra rivestite: cosa sono e quali materiali utilizzare

12 Dicembre 2023

piscine fuori terra rivestite

Per chi desidera avere una piscina domestica nel proprio giardino senza però dover stare dietro a tutti i lavori edili, i permessi e i costi necessari per una piscina interrata, un’ottima soluzione è la piscina fuori terra. Questo tipo di piscina, infatti, è molto più agile e veloce da installare, oltre a essere più economica.

Ci sono vari modelli di piscina fuori terra presenti sul mercato: oggi fra le più richieste ci sono le piscine fuori terra rivestite. Questo tipo di piscine hanno una struttura più solida ed elegante rispetto alle piscine fuori terra standard e si riconoscono per il loro rivestimento esterno che può essere realizzato con diversi materiali.

Piscine fuori terra rivestite: cosa sono

Le piscine fuori terra sono vasche prefabbricate che vengono appoggiate sulla superficie del terreno, visto che per la loro installazione non è richiesto di fare degli scavi.

Proprio per questo motivo, le piscine fuori terra sono molto più economiche rispetto a quelle interrate perché permettono di risparmiare tempo e denaro sulle fasi lavorative di installazione.

Oltre a questo vantaggio, le piscine fuori terra sono molto apprezzate anche per l’ampia gamma di offerta presentata circa forme e dimensioni, cosa che permette ad ognuno di trovare quella adatta ai suoi gusti e alle caratteristiche del terreno in cui verrà collocata.

Oggi sono molto apprezzate le piscine fuori terra rivestite, le quali presentano una struttura esterna in cui si trova la vasca e che rende l’impianto molto più solido, elegante e sofisticato. Questo rivestimento può essere progettato e scelto durante l’acquisto della piscina fuori terra; per chi ama il fai-da-te, è anche possibile farsi mandare i pannelli e gli altri elementi della struttura, così da poterla comporre in totale autonomia.

Potrebbe interessarti: Piscine prefabbricate: cosa sono,pro e contro

Piscine fuori terra rivestite: quali materiali utilizzare

I rivestimenti delle piscine fuori terra possono essere utilizzati con diversi materiali: pietra, legno e rattan.

Per chi desidera un giardino dall’aspetto raffinato ed elegante, il materiale ideale è il legno: un rivestimento in legno, infatti, si armonizza in modo fine all’ambiente circostante, rendendo l’atmosfera più morbida ed accogliente.

Il rivestimento in legno è molto apprezzato anche per la sua sostenibilità ecologica: grazie ai marchi e alle certificazioni, come il PEFC, viene verificata la provenienza e i processi di produzione da cui viene ricavato il legno. In questo modo si ha la sicurezza che il rivestimento in legno scelto proviene da una foresta la cui gestione è organizzata in modo tale da rispettare l’ambiente e ridurre il consumo di energie e di produzione di Co2.

Un’altra qualità importante di un rivestimento in legno è la sua durezza e resistenza, proprietà che ha in comune anche con i rivestimenti fatti di pietra.

A differenza del legno, la pietra si addice a chi desidera un’ambiente dallo stile più rustico e naturale: naturale perché con un rivestimento in pietra si può nascondere facilmente la struttura della piscina fuori terra, così da avere una piscina in totale armonia e continuità con la natura circostante.

La pietra, infatti, è molto amata anche per la decorazione e l’allestimento dello spazio circostante alla piscina fuori terra: con la pietra si possono realizzare piccoli percorsi che guidano le persone e che rendono l’ambiente molto più naturale. Per chi desidera avere questo effetto estetico, ma vuole risparmiare un po’, si segnala anche la possibilità di acquistare dei pannelli in pvc con effetto pietra, i quali replicano in modo molto somigliante l’aspetto esteriore di questo materiale.

Infine, per chi vuole puntare soprattutto sull’alta durezza e resistenza del rivestimento, si consiglia di optare per il rattan. Il rattan è un materiale composto da fibre sintetiche intrecciate e rese impermeabili: grazie alla loro composizione, un rivestimento in rattan dura veramente a lungo negli anni, cosa che permette di risparmiare sulla manutenzione ed eventuale sostituzione del rivestimento.

Oltre a questo, il rattan è molto apprezzato per altri due motivi: è facile e veloce da montare e il mercato offre un’ampia gamma di rifiniture con cui personalizzare lo stile e l’estetica della propria piscina fuori terra rivestita.

Costi delle Piscine Fuori Terra Rivestite

Le piscine fuori terra rappresentano una soluzione conveniente per chi desidera una piscina nel proprio giardino. I costi variano ampiamente a seconda delle dimensioni, dei materiali e del design scelto. In generale, il costo di partenza per una piscina fuori terra è di circa 500 euro, ma può arrivare fino a 12.000 euro, esclusa l’installazione. Queste cifre sono indicative e possono variare in base a specifiche esigenze, materiali scelti e complessità del progetto.

Fattori che Influenzano il Costo:

  1. Dimensioni e Design: Le dimensioni e il design della piscina influenzano notevolmente il prezzo.
  2. Materiali: La scelta dei materiali, come legno, pietra o rattan, può influenzare il costo finale.
  3. Installazione: Sebbene le piscine fuori terra siano generalmente più facili e veloci da installare rispetto alle piscine interrate, i costi di installazione possono variare.

Avere una piscina fuori terra rivestita nel proprio giardino offre un equilibrio tra lusso e praticità, con un investimento iniziale relativamente contenuto rispetto alle piscine interrate. È importante considerare tutti i fattori, inclusi i costi di manutenzione e installazione, per pianificare correttamente il budget.

Se vuoi sapere tutto sui costi per realizzare la tua piscina leggi: Quanto costa una piscina: Tutti i prezzi Guida aggiornata 2023.

Condividi