Piscine in vetroresina: cosa sono e differenze con altri materiali

12 Aprile 2024

piscine in vetroresina

Avere una piscina in casa è stupendo perché ci permette di rilassarci ogni volta che vogliamo. In ogni momento possiamo immergerci tranquillamente nell’acqua fresca della nostra piscina domestica, senza dover essere costretti ad andare in scomode piscine pubbliche affollate di gente.

Se finalmente stai decidendo di realizzare il sogno di avere una piscina a casa, un’ottima opzione che oggi si trova sul mercato sono le piscine in vetroresina.

In questo articolo assieme ai tecnici di Dt Prime Piscine vediamo in dettaglio cosa sono le piscine monoblocco in vetroresina, come funzionano, perché sceglierle e quanto costano.

Se vuoi una piscina in vetroresina puoi rivolgerti a Dt Prime Piscine.  Per fissare un appuntamento puoi chiamarci al +39 0571 84 48 82  oppure inviare una mail a info@dtprime.it

Cosa sono le piscine monoblocco in vetroresina

Partiamo da capire cosa sono le piscine in vetroresina: la caratteristica principale di questo tipo di piscine è che sonomultistrato, ovvero sono composte da più strati protettivi; più specificamente, la struttura di una piscina in vetroresina è costituita da poliestere che poi viene rinforzato con fibra di vetro.

Questo particolare materiale fa sì che una piscina in vetroresina sia allo stesso tempo molto leggera, ma resistente.

Piscine in vetroresina: differenze con altri materiali

Adesso che abbiamo capito cosa sono le piscine in vetroresina, vediamo le differenze con altri materiali.

Un vantaggio molto importante di questo tipo di vasche rispetto alle altre, è che sono monoblocco, ovvero composte da un unico blocco, per cui la struttura non presenta alcuna giuntura.

Mancando angoli vuoti e anfratti, nelle piscine in vetroresina è molto difficile che si formino alghe, che solitamente si radicano in questi spazi.

Un altro vantaggio importante dato dal fatto che sono composte da un singolo blocco, rende le piscine in vetroresina molto più semplici da pulire: basterà una spazzola per portare via lo sporco dalla superficie della vasca. Inoltre, il poliestere rende le pareti molto resistenti, ma anche morbide e piacevoli al tatto del corpo.

Sempre grazie alle caratteristiche del poliestere, le piscine in vetroresina hanno un buon livello di isolamento termico. Questo fa sì che la temperatura dell’acqua resti calda più a lungo, così da evitare spiacevoli bagni freddi.

Un fattore da non sottovalutare quando si sceglie una piscina è il tempo di installazione: nel caso delle piscine in vetroresina, essendo prefabbricate, solitamente bastano dai 2 ai 4 giorni per montarle sul terreno.

Altro aspetto importante è la durevolezza dell’impianto nel tempo: come dicevamo, il poliestere è molto resistente, anche all’usura dovuta al continuo uso e al logorio degli agenti atmosferici, infatti le piscine in vetroresina spesso sono garantite per 30 anni.

Purtroppo, però, facendo un confronto con altri materiali, ci sono anche lati negativi. Il primo è sicuramente il prezzo: il costo delle piscine in vetroresina, infatti, è molto elevato e risultano più costose rispetto a vasche realizzate con altri materiali. In media, una piscina in vetroresina di 4 metri di larghezza e 10 metri di lunghezza ha un costo che varia fra 25.000 euro e 35.000 euro.

Il prezzo delle piscine in vetroresina può variare in base alla qualità dei componenti scelti, per cui si possono trovare soluzione meno dispendiose; il rischio di scendere troppo col prezzo, però, è di acquistare un prodotto scadente che col tempo tenderà a rovinarsi più in fretta.

Vuoi approdondire: Quanto costa una piscina

Un ultimo svantaggio delle piscine in vetroresina riguarda la sua installazione: come abbiamo detto, sono molto veloci da installare, però ci si deve preparare bene.

Essendo un blocco unico, infatti, queste piscine non sono facili da trasportare e una volta arrivate nel giardino di casa può capitare che non ci spazio sufficiente per spostare e muovere la vasca.

Quindi è bene fare un sopralluogo con un tecnico per capire se sia l’installazione sia fattibile, prima di acquistare una piscina in vetroresina senza pensare a questo aspetto.

Efficienza energetica e sostenibilità delle piscine in vetroresina

Nell’era della crescente consapevolezza ambientale, è fondamentale considerare l’efficienza energetica e la sostenibilità in ogni aspetto della nostra vita, inclusa la scelta di una piscina. Le piscine in vetroresina emergono come una delle opzioni più sostenibili sul mercato per diverse ragioni, soprattutto quando integrate con tecnologie che ne aumentano l’efficienza energetica e riducono l’impatto ambientale.

  • Isolamento superiore: Una delle principali caratteristiche delle piscine in vetroresina è la loro capacità di isolamento. A differenza di altri materiali, la vetroresina minimizza la perdita di calore, mantenendo l’acqua più calda per periodi più lunghi. Questo riduce significativamente il bisogno di riscaldamento continuo, abbassando i costi energetici e il consumo di energia.
  • Integrazione con il riscaldamento solare: L’installazione di sistemi di riscaldamento solare è un’opzione ideale per le piscine in vetroresina. Questi sistemi utilizzano l’energia solare per riscaldare l’acqua, una soluzione ecologica che sfrutta una risorsa rinnovabile abbondante. Il riscaldamento solare non solo riduce il consumo di energia elettrica o di combustibili fossili ma offre anche un risparmio costante sulle bollette energetiche.
  • Coperture per piscine: Utilizzare coperture per piscine in vetroresina è un altro modo efficace per aumentare la sostenibilità. Le coperture riducono l’evaporazione dell’acqua, un processo che non solo comporta la perdita di acqua ma anche la perdita di calore. Mantenendo l’acqua coperta quando la piscina non è in uso, si possono ottenere significative riduzioni nei costi di riscaldamento e nella necessità di aggiungere acqua.
  • Manutenzione ridotta: La vetroresina è notoriamente resistente a muffe, alghe e altri microorganismi, riducendo la necessità di prodotti chimici aggressivi per la pulizia dell’acqua. Questo non solo aiuta a mantenere un ambiente piscina più naturale e meno tossico ma riduce anche l’inquinamento chimico che può derivare dal drenaggio dell’acqua trattata.
  • Durata e riciclabilità: La lunga durata delle piscine in vetroresina significa meno rinnovi e riparazioni rispetto ad altre tipologie di piscine, risultando in un minor spreco di materiali nel lungo termine. Inoltre, la vetroresina è un materiale riciclabile, il che significa che al termine della sua vita utile, i componenti della piscina possono essere trasformati in nuovi prodotti, riducendo l’impronta di rifiuto.

Manutenzione e cura

La manutenzione regolare è essenziale per mantenere la tua piscina in vetroresina in condizioni ottimali e prolungarne la durata. Fortunatamente, grazie alla natura resistente e non porosa del vetroresina, la cura di queste piscine è meno onerosa rispetto ad altri tipi di piscine. Ecco alcuni consigli pratici per mantenere la tua piscina in vetroresina pulita, sicura e invitante per anni a venire:

  • Pulizia regolare: Utilizza una rete per rimuovere foglie, insetti e altri detriti almeno una volta alla settimana. Per le pareti e il fondo della piscina, impiega una spazzola morbida specifica per vetroresina per evitare graffi e danni alla superficie. Evita l’uso di spazzole metalliche o strumenti abrasivi che potrebbero graffiare o danneggiare il rivestimento.
  • Filtrazione e trattamento dell’acqua: Investi in un sistema di filtrazione efficiente. I sistemi moderni possono ridurre notevolmente il tempo e i prodotti chimici necessari per mantenere pulita l’acqua. Considera filtri a sabbia o a cartuccia, e valuta l’aggiunta di un sistema di trattamento dell’acqua a sale o a ossigeno attivo come alternative ecologiche al cloro.
  • Prodotti di pulizia ecologici: Scegli prodotti di pulizia meno nocivi per l’ambiente e per la pelle di chi utilizza la piscina. Esistono numerosi disinfettanti naturali e prodotti per il trattamento dell’acqua che sono efficaci senza lasciare residui nocivi.
  • Controllo del pH e alchimia dell’acqua: Mantieni l’equilibrio chimico dell’acqua controllando regolarmente il pH in piscina e i livelli di alcalinità. Un pH equilibrato è fondamentale per prevenire la corrosione delle attrezzature e l’irritazione della pelle.

A chi rivolgersi per avere una piscina in vetroresina

Se il tuo desiderio è quello di godere della bellezza e della praticità di una piscina in vetroresina, DT Prime Piscine rappresenta la soluzione ideale per realizzare il tuo progetto.

Con una solida esperienza, maturata in oltre 25 anni di attività nel settore delle costruzioni di piscine, DT Prime si specializza nella creazione di piscine in vetroresina che combinano eleganza, resistenza e innovazione tecnologica. Ogni piscina è progettata per integrarsi armoniosamente con l’ambiente circostante e per rispondere perfettamente alle aspettative e alle esigenze del cliente.

La scelta di materiali di alta qualità e l’impiego delle più moderne tecniche costruttive garantiscono a ogni piscina in vetroresina realizzata da DT Prime una durabilità eccezionale e una manutenzione della piscina ridotta al minimo. Queste caratteristiche rendono le piscine in vetroresina una scelta sempre più popolare per chi cerca una soluzione efficiente e di lunga durata.

L’attenzione al dettaglio e il servizio clienti personalizzato sono i pilastri su cui si fonda l’approccio di DT Prime Piscine. Dalla fase di progettazione fino all’installazione e al servizio post-vendita, l’azienda si impegna a offrire un’esperienza senza paragoni, assicurando che ogni fase del processo sia chiara, trasparente e soddisfacente.

Per trasformare il tuo spazio esterno con una splendida piscina in vetroresina che diventerà il punto focale della tua casa, non esitare a contattare DT Prime Piscine. Siamo disponibili a discutere il tuo progetto e a offrirti la migliore soluzione possibile. Per maggiori informazioni o per fissare un appuntamento, puoi raggiungerci al +39 0571 84 48 82 o inviarci una email a info@dtprime.it.

Condividi